Errore Medico Terragnolo Avvocati specializzati in consulenza legale Terragnolo – 73739973 Errore Medico

Errore Medico Terragnolo

Cosa fare quando si sospetta un errore medico a Terragnolo ? Per essere sicuri di non incorrere in errori procedurali, in caso di sospetto di errore medico Terragnolo è bene rivolgersi a professionisti per la consulenza e l’assistenza legale come malasanita.legal.
Ci si trova di fronte ad errore medico a Terragnolo quando una terapia somministrata dallo stesso, porta ad un aggravamento della condizione di salute del paziente non dovuto però al normale decorso della patologia, ciò perché nel caso di patologie particolarmente gravose o per le quali non è certa la riuscita delle terapie, l’obbligo del medico non è di risultato .
La terapia errata può consistere nella:
– somministrazione di farmaci  Terragnolo ;
– diagnosi sbagliata o ritardata Terragnolo ;
– omessa esecuzione di esami che avrebbero portato ad una diagnosi corretta o tempestiva Terragnolo ;
– intervento chirurgico non eseguito come da procedure Terragnolo ;
– trattamento errato nella fase post operatoria Terragnolo .
Il comune di Terragnolo si trova nella regione Trentino-Alto Adige/Südtirol e nella provincia di Trento – sigla della provincia TN. Ha una popolazione di 7388 ed il suo centro si trova ad un’altezza di 7388 metri sul livello del mare (dati ISTAT 2011 per questo comune con codice ISTAT 881973.
Ove il paziente dovesse ritenere di essere stato vittima di errore medico Terragnolo e da questi sia seguito un peggioramento delle condizioni di salute, la prima cosa da fare è rivolgersi a malasanita.legal che indicherà i successivi passi da compiere. È necessario infatti procedere ad una perizia medico legale a Terragnolo che accerti se vi è effettivamente stato tale peggioramento e se lo stesso possa essere riportato ad errore medico. Se l’esito di tale accertamento è positivo occorre quantificare il danno considerando sia il danno patrimoniale che non patrimoniale (mancato guadagno, costi per le visite, viaggi, ma anche eventuali spese funerarie), sia il danno non patrimoniale dovuto alla menomazione di tipo permanente o temporanea. Nella nozione di danno non patrimoniale deve essere ricompreso anche il danno morale consistente nel patema d’animo e turbamento subito Terragnolo . Nel caso in cui dall’errore medico sia derivato anche il decesso del paziente Terragnolo , potranno agire contro il medico, o la struttura, gli eredi che potranno ottenere sia il risarcimento del danno patrimoniale, sia del danno non patrimoniale.
Inizialmente si procede a chiedere il risarcimento al medico che ha eseguito la prestazione ed eventualmente alla struttura ospedaliera presso la quale questi ha agito. Nel caso in cui trattasi di struttura pubblica la richiesta deve essere inviata anche alla ASL di riferimento.
A questo punto della disamina è bene sottolineare che, la richiesta di risarcimento alla struttura può essere fatta anche nel caso in cui l’errore medico sia intervenuto a causa di un cattivo funzionamento dei macchinari o per la loro obsolescenza tecnica.
Solitamente il medico e la struttura a Terragnolo procedono a far eseguire una contro perizia per valutare il caso.
Dopo questa prima fase possono quantificare il danno che sarà poi risarcito dalla compagnia di assicurazione per la responsabilità civile verso terzi, oppure possono rigettare la richiesta.
Nell’ultimo caso o quando il paziente ritiene il risarcimento a Terragnolo proposto inadeguato si potrà agire per vie legali. A tal proposito è bene sottolineare che la normativa prevede che si tenti prima l’accordo attraverso un ente di conciliazione che abbia ottenuto l’accreditamento presso il Ministero della Giustizia e solo in caso di esito negativo si potrà adire il giudice civile.
In sede processuale, visto che il rapporto con il medico o con la struttura ospedaliera è di tipo contrattuale, spetterà al paziente o ai suoi eredi dimostrare sia il rapporto contrattuale, sia il danno patito, mentre spetterà al medico e alla struttura provare che non vi è stato errore medico. La prescrizione per tale tipo di azione è in 10 anni.

Per la sua zona altimetrica è considerato un comune in Montagna interna e non è considerato un Comune litoraneo. E’ considerato, inoltre, un comune Totalmente montano. Nella ripartizione geografica il comune di Terragnolo è collocato a Nord-est.
L’obbligo di risarcimento in caso di accertamento dell’errore medico a Terragnolo è solidale e quindi medico e struttura sono responsabili in solido. Solitamente è la struttura che risarcisce il danno al paziente, ma potrà esercitare un’azione di regresso verso il professionista.
In caso di errore medico oltre alla responsabilità civile vi può essere anche responsabilità penale, la stessa però è personale e quindi sarà chiamato a risponderne solo il medico e non anche la struttura ospedaliera. In questo caso si ipotizza il reato di lesioni personali colpose disciplinate dal’art.590 del codice penale o, nel caso di morte del paziente, omicidio colposo ex art.589 del codice penale.
Su tale materia è però intervenuta nel 2012 la legge Balduzzi che ha mitigato la responsabilità penale e il medico può essere perseguito penalmente solo nel caso di colpa grave o dolo e ha ulteriormente precisato che non si versa in tale condizione nel caso in cui il medico abbia seguito linee guida previste per la patologia e le buone pratiche comunemente accettate dalla comunità scientifica nazionale ed internazionale.
In caso di azione penale, la stessa può essere attivata anche dalle autorità in seguito ad una notizia di reato, il paziente o i suoi familiari possono decidere di costituirsi parte civile oppure di instaurare un’autonoma azione civile. È bene considerare però che in sede penale, proprio perché la responsabilità penale è personale, il risarcimento può essere chiesto solo al medico e non vi è responsabilità solidale con la struttura. Errore Medico Terragnolo Avvocati specializzati in consulenza legale Terragnolo – 73739973 Errore Medico